Infanzia

I bambini in bicicletta

 

La bicicletta è un “attrezzo-gioco” a che permette ai bambini di fare attività fisica, di giocare e di accrescere ancora la loro autonomia.

L’uso della bicicletta affina le capacità motorio-percettive: senso dell’equilibrio, della velocità e delle distanze. Pedalare è anche un modo per stimolare il bambino a stare all’aperto, limitando la permanenza negli ambienti chiusi e facendo attività fisica.

In alcune realtà è un modo ecologicamente sostenibile per andare a lavorare e anche per andare a scuola ) iniziativa “ciclobus”, è un “autobus a due ruote” formato da un gruppo di scolari in bicicletta che vanno e tornano da scuola accompagnati da genitori volontari, lungo percorsi prestabiliti e messi in sicurezza.

La bicicletta è quindi uno strumento di gioco e anche un mezzo di trasporto e è una occasione per insegnare al bambino le regole della sicurezza stradale. In questo caso il bambino deve conoscere le principali regole del traffico e le deve rispettare.

QUANDO? Il bambino può iniziare ad andare in bicicletta in genere, intorno ai 3-4 anni con le rotelle laterali, che vengono abbandonate gradualmente. Alcuni consigliano di non usarle fin dall’inizio. Prima ancora (da16-18 mesi. esistono vari tipi di tricicli e di bici senza pedali che aiutano a migliorare l’equilibrio.

E’ necessario l’incoraggiamento dei genitori, ma non forzarlo, altrimenti si rischia di creare un piccolo trauma. All’inizio possono tenere una mano sul manubrio o sulle spalle del figlio, per rassicurarlo.

DA SOLI O CON I GENITORI? Molto utile e stimolante andare in bicicletta insieme ai genitori in quanto i bambini tendono ad imitare e a voler fare quello che fanno i loro genitori o fratelli e sorelle.

Si raccomanda all’inizio di far usare la bicicletta al bimbo solo in spazi sicuri, protetti e privi di ostacoli. Sono adatti, per esempio, piste ciclabili, cortili, parchi.

QUALE BICICLETTA? Cercate una bicicletta adatta, come misura al bambino e, per la prima bicicletta sarebbe meglio evitare la canna orizzontale che può ostacolare i movimenti e impedire di appoggiare facilmente i piedi a terra.

Quando il bambino ha acquisito sicurezza nella pedalata, si può passare alla bicicletta senza rotelle. Il passaggio può avvenire abbastanza rapidamente o richiedere anche maggior tempo. I tempi variano da bambino a bambino. (vedi dopo)

SICUREZZA DELLA BICICLETTA. Come rendere sicuro l’uso della bicicletta?

Alcuni semplici accorgimenti e misure di prevenzione:

- la bicicletta deve essere della misura del bambino: sedendosi sul sellino deve potere appoggiare

completamente i piedi per terra.

- i bambini devono essere educati ad indossare il casco tutte le volte che usano la bicicletta, non

solo per strada, ma anche in luoghi protetti (piste ciclabili, cortili, ecc.). La stessa regola vale per gli adulti, anche perché sarà difficile che un bambino indossi il casco se il padre e la madre non lo utilizzano.

- verificare i freni e i fanali devono essere perfettamente funzionanti e insegnare ai bambini come controllare la bici fin da piccoli (è un momento di gioco e di sicurezza)

CASCO. Alcune regole per l’acquisto del casco:

- il colore, il disegno e il modello (a parità di condizioni) devono essere scelti dal bambino: il

casco sarà poi portato più volentieri

- il casco deve calzare perfettamente e, scuotendo la testa, deve rimanere ben saldo

- il casco deve avere, se possibile, colori vivaci e un nastro riflettente che lo renda ancora più

visibile di sera

- il bambino deve essere capace di aprire e chiudere con una sola mano e con facilità il cinturino

sotto il mento

- il cinturino non deve aprirsi da solo

- la calotta esterna deve essere rigida e ben attaccata allo strato morbido interno che assorbe gli

urti

- il casco, una volta indossato, non deve compromettere la visione e l’udito del bambino

- la sigla che ne attesta la sicurezza deve essere riportata sulla confezione (EN 1078); la sua

presenza, tuttavia, non sempre è garanzia di sicurezza ed è sempre meglio verificare una per una

le caratteristiche sopra riportate

- in caso di impatto violento il casco deve essere sostituito, anche se apparentemente integro

- il bambino deve essere abituato a togliere il casco non appena scende dalla bicicletta

- il bambino deve imparare che il casco è uno strumento di prevenzione e non di gioco, da

togliere quando scende dalla bicicletta

- la ditta che produce il casco deve essere segnalata nell’etichetta.

(da Associazione Culturale di pediatria. Associazione Pediatri Liguri è sezione ligure: www.apel-pediatri.it)

 

COME INSEGNARE AI BAMBINI AD ANDARE IN BICICLETTA

Innnazitutto non esiste una età limite: prima si prova e meglio è

1. Fin dai 18 mese bici senza pedali bassa per fare in modo che il piccolo riesca a posare il piede a terra.

2. A 3-4 anni bici con i pedali. La sella deve essere regolabile al fine di permettere di posare la pianta del piede a terra. Poi imparerà a gestire la bici stando sulle punte.

3. Incoraggiarli per infondergli fiducia, si può incitarli e stimolarli attraverso il gioco.

4. Insegnarli la partenza dandosi, con i piedi ben per terra, delle spinte e poi, quando se la sente, di mettere i piedi sui pedali, una volta che saranno in movimento.

5. Insegnate bene la frenata

 

Importante è un atteggiamento dei genitori positivo e non apparire delusi se non riesce subito: il bambino ha bisogno di incoraggiamenti e di stima .

Non fate confronti con gli altri bambini

Copritelo adeguatamente per le prime, inevitabili cadute (pantaloni lunghi o paraginocchia) e…andate in bicicletta con lui. Farà bene a tutti!